Shōhaku Okumura

Rev. Shōhaku Okumura

È un maestro zen Soto  giapponese co-fondatore di Valley Zendo nel Massachusetts.

Shohaku Okumura è nato a Osaka nel 1948, quando era al liceo lesse un libro che lo avvicinò al Buddhismo: Self (自己, jiko) di Kōshō Uchiyama. L’autore sarebbe diventato il suo insegnante poco tempo dopo. Quando diventò a sua volta insegnante, il suo messaggio rimase molto simile a quello di Uchiyama: incentrato sulla pratica dello zazen.

Studiò Buddismo Zen all’Università Komazawa di Tokyo e fu ordinato ad Antaiji, l’8 dicembre 1970, dal suo maestro Kōshō Uchiyama con cui praticò fino al 1975.

Seguendo le indicazioni del Maestro, Okumura si recò negli Stati Uniti dove co-fondò il Valley Zendo nel Massachusetts. Qui continuò lo stile di pratica zazen che Uchiyama: “sesshin senza giocattoli”. Tre, cinque o sette giorni di sesshin completamente silenziosi, con quattordici ore di zazen ogni giorno, scandite solo dai pasti e dal sonno la sera.

Nel 1981 il Reverendo Okumura tornò in Giappone: cominciò a tradurre gli scritti di Uchiyama e Eihei Dōgen dal giapponese all’inglese, insegnando al Kyoto Sōtō Zen Center.

Tornato negli Stati Uniti, fu insegnante al Minnesota Zen Meditation Center di Minneapolis, Minnesota, dal 1993 al 1996 e poi fondò la Sanshin Zen Community nel 1996.

È riconosciuto per il suo punto di vista unico sulla vita e gli insegnamenti di Dogen Zenji, derivata dalla sua esperienza come praticante, traduttore e insegnante in comunità di pratica sia giapponesi, sia occidentali. Tiene frequenti conferenze sullo Shobogenzo e su altri testi fondamentali. Le sue traduzioni sono state pubblicate in diversi libri, tra cui Dogen’s Extensive Record (Wisdom Publications, 2004) e The Wholehearted Way (Tuttle Publishing, 1997), e le sue conferenze sono apparse su Buddhadharma, The Practitioner’s Quarterly, Dharma Eye e Buddhism Now.

Sit è il docufilm realizzato dalla figlia Yoko descritto come “un film sullo scopo della vita, visto attraverso gli occhi di un monaco buddhista e di suo figlio.”

 

Partecipa al ritiro online